Guida Turistica Barletta

Incontro con la Nostra guida abilitata e presentazione del programma.

Visita guidata di Barletta, con guida locale.
Barletta (provincia della BAT) è conosciuta come la città della Disfida. La città durante la guerra tra francesi e spagnoli fu teatro, il 13 febbraio del 1503, della Disfida che terminò con la vittoria dei cavalieri italiani comandati da Ettore Fieramosca.Il colosso di Barletta
Con la Nostra guida visiterete la Cattedrale, dedicata a Santa Maria Maggiore e considerata una delle quattro basiliche palatine della Puglia, la Cantina della Disfida (che secondo la tradizione è il luogo dove fu bandita la sfida tra Ettore Fieramosca e il capitano francese La Motte) situata all’interno del possente Castello Svevo, la Basilica del Santo Sepolcro ed il Colosso (statua bronzea del V secolo raffigurante l'imperatore romano Eraclio I), Palazzo della Marra con Pinacoteca de Nittis.

Percorsi abbinabili

E’ possibile abbinare alla visita guidata di Barletta di mezza giornata (max 2,5 ore con guida) la visita, dopo una pausa pranzo, presso il sito di Canne della Battaglia (a soli 20 km da Barletta). Parco archeologico, situato nella Valle del Basso Ofanto di notevole interesse. Nel 216 a..C. fu teatro di una delle più grandi battaglie del mondo (quella tra i vincitori cartaginesi capeggiati da Annibale ed i romani di Terenzio Varrone). A Canne sarà possibile ammirare la cittadella medievale, la Chiesa di San Ruggiero Vescovo di Canne (XII secolo) e diverse tombe dell'epoca medievale. Imperdibile è L'antiquarium , in cui il consistente nucleo di materiale archeologico documenta la lunga vita di Canne dalla Preistoria al Medioevo. Altro sito da abbinare a Barletta e’ la citta’ di Canosa di Puglia dove si potranno ammirare la Cattedrale di San Sabino, Mausoleo di Boemondo, Palazzo Sinesi, la Domus di via Montescupolo e gli ipogei canosini.

Durata: 2,5 ore Ingressi: Biglietto di entrata al castello. Punto di incontro con la guida: Viale Cafiero (alle spalle del Castello). Altre lingue: Inglese, Francese, Spagnolo, Tedesco, Russo e Giapponese.

Percorsi in pillole...

Si racconta che Federico II si mise a dieta in vista della partenza per la VI Crociata proprio durante il suo soggiorno nel Castello di Barletta.

Percorsi golosi...

La nostra idea è quella di unire un itinerario a vostra scelta con la possibilità di degustare alcune eccellenze gastronomiche del territorio attraverso i nostri originali. Percorsi Golosi ed Eno-Percorsi.
Prodotti tipici della BT (provincia di Barletta, Andria e Trani): olio evo Terra di Bari DOP, uva di Puglia IGP, cipolla bianca di Margherita IGP,la cicerchia, le ciliegie di Puglia, l’uva baresana, tra i dolci: il marzapane, il sospiro di Bisceglie, i tenerelli (confetti colorati).
Prodotti tipici o Piatti Tradizionali barlettani: il vino Rosso di Barletta e il rosso Barletta invecchiato. Tra i dolci antichi barlettani: le pastorelle e i “ritagli barlettani”.